Nelle moderne architetture di sicurezza, l’integrazione fra sistemi differenti è un elemento sempre più di fondamentale importanza.

La possibilità di integrare facilmente le soluzioni antintrusione e di videosorveglianza con altre piattaforme di sicurezza e home/building automation, anche di fornitori diversi, consente infatti di realizzare architetture complessivamente più complete ed efficaci.

Partendo da questo presupposto, Elkron ha posto la capacità di integrazione al centro della strategia di sviluppo tecnologico dei sui sistemi antintrusione.

 

PIATTAFORME PSIM E VMS

Le soluzioni Elkron si possono in primo luogo integrare con le piattaforme PSIM (Physical Security Information Management).

Una piattaforma PSIM è un ambiente software articolato e versatile, che si interfaccia con diversi sistemi di sicurezza non direttamente connessi tra loro e permette di monitorarli e controllarli, mediante un’unica interfaccia utente. Inoltre, le moderne piattaforme PSIM possono collegarsi e integrarsi con altri sistemi di building management, automazione e comunicazione.

I sistemi Elkron, inoltre, sono progettati per integrarsi direttamente anche con soluzioni VMS (Video Management System).

In ambito videosorveglianza, i VMS sono in grado di gestire un numero elevato di telecamere IP connesse in rete, accedendo alle loro riprese e monitorando i flussi video in tempo reale. Le piattaforme VMS fanno quindi da punto di controllo centralizzato che – principalmente, ma non solo – gestisce il buon funzionamento e la configurazione delle telecamere, ne riceve video e notifiche in tempo reale, memorizza e protegge video e altre informazioni raccolte dalle telecamere. Un VMS è quindi fondamentale nelle installazioni di videosorveglianza mission-critical e di grandi dimensioni.

 

L’INTEGRAZIONE DEI SISTEMI ELKRON

I sistemi antintrusione Elkron, dunque, in linea con questa visione di sviluppo tecnologico, possono essere integrati con le più importanti piattaforme PSIM e VMS del mercato, in particolare con X Protect di Milestone, App Tech di Prysm e con ViMS Suite di Prassel

Da tali piattaforme è quindi possibile gestire molteplici impianti Elkron, sia in locale sia da remoto. Questo consente una gestione centralizzata degli allarmi e in generale della sicurezza: un operatore può ad esempio visualizzare gli eventi segnalati dai sistemi di controllo direttamente in una piantina grafica del sito protetto, come anche impartire ai dispositivi Elkron comandi mirati oppure l’attivazione di più complessi scenari domotici e di building automation.

L’integrazione dei sistemi Elkron con le piattaforme VMS e PSIM ha però un valore che va ben oltre le singole funzioni di monitoraggio e gestione. Integrare diverse piattaforme di sicurezza permette infatti di sfruttare al massimo le loro funzionalità complementari, grazie al fatto che i vari sistemi di sicurezza comunicano e cooperano tra loro in tempo reale, e ciò consente di dare risposte più rapide e mirate agli eventi critici. E, quindi, complessivamente arrivare ad avere un sistema di sicurezza più efficace.

La strategia di Elkron va esplicitamente verso l’interoperabilità delle sue principali soluzioni con quelle di altri produttori. In una politica di sviluppo tecnologico che da un lato porta benefici concreti immediati (più flessibilità architetturale, meno complessità e costi di gestione, apertura alle future esigenze dei clienti e alle evoluzioni delle tecnologie) e dall’altro consente in generale di affrontare in modo più completo e coordinato le sfide odierne della sicurezza, garantendo una protezione ottimale per le persone e le risorse di un’organizzazione.

Leggi Anche